lignarius  

mestieri  d'arte  e restauro


Via Mecenate, 35 - 00184 Roma - 06.48.85.079

 

Lignarius è una scuola di arte, artigianato, restauro ed un centro di arti decorative e restauro di antichi manufatti nel cuore di Roma, dal 1992.

 

 

< HOME|    Eventi     |   Report attività   | Visite guidate precedenti edizioni

 
 

Eventi del circolo

 a cura di Peppe Carelli

 

 

 
Quest’anno, come  gli anni passati,  il circolo amici di Lignarius organizza le attività sociali su temi che si sono dimostrati di particolare  interesse per  chi, come la maggior parte dei soci,   apprezza l’arte e la storia di Roma, che dell’arte è uno scrigno senza uguali al mondo.

 

CIRCOLO AMICI DI LIGNARIUS   

 

PROGRAMMA 2018\2019

 

DA ROMA IMPERIALE A ROMA CAPITALE :

 SPLENDORE, DECADENZA E RINASCITA

            

           Circa un secolo, prima e dopo la nascita di Cristo, Roma ha avuto il periodo del suo massimo splendore. Da una piccola cittadina sulle sponde del Tevere con pochi abitanti e molti vicini ostili è diventata la metropoli i cui reperti incantano gli archeologi e fanno orgogliosi i suoi abitanti. Sulle cause della sua crescita sono state scritte pagine bellissime e molti ricordi sono esposti nei musei e nei siti a dare conferme o smentite alle molte notizie e leggende che da secoli i romani si tramandano. Allora Roma dominò il mondo esportando lingua, diritto e architetture con straordinaria abilità politica pari alla sua abilità militare. Di questa Roma sono rimaste opere straordinarie in giro per il mondo ma soprattutto intorno a noi che abbiamo la fortuna di abitarla. Alcuni di questi reperti del periodo imperiale saranno oggetto della prima fase del programma di visite che faremo questo anno con la guida di chi potrà raccontarcene storia, significati e leggende. Le tappe di questo percorso alla ricerca della bellezza di Roma Imperiale sono: Villa Adriana, i Fori, Le terme di Caracalla, l’Oratorio di S.Silvestro.

            Nei secoli più o meno bui della decadenza medioevale Roma perde titolo e fama di “Caput Mundi” e subisce ogni sorta di ingiurie e devastazioni. I Barbari piovuti dai paesi senza sole e cultura ne saccheggiano le bellezze; i Baroni locali sono più occupati a farsi la guerra che a difenderne le bellezze lasciate in dote dagli imperatori; i romani devono subire la vergogna di retrocedere a popolo non più da Fori ma da Suburra. Con alterno prestigio e potere i nuovi leader della religione uscita alla scoperto dalla semiclandestinità delle domus ecclesiae, luoghi privati adibiti al culto, diventano i nuovi pontefici, non più massimi né imperiali, ma certamente influenti come solo le religioni monoteiste sanno esserlo. I papi avviano la nuova rinascita di Roma ma ci vorranno secoli e tanto Rinascimento per arrivare ai fasti del Barocco romano prodigo di bellezze pari solo a quelle imperiali.

           Le tappe di questo percorso che faremo alla ricerca della bellezza della Roma dei Papi sono:

il palazzo della Cancelleria, i palazzi Lateranensi , il Campo Marzio, s.Maria .della pace, s.Carlo al corso, ss. Luca e Martina, il rione Monti, Castel S.Angelo.

            Quando i piemontesi hanno invaso l’Italia, Roma era più piccola di Torino, non era affascinante come Venezia, era meno orgogliosa di Firenze. Ma il suo passato splendore la rendeva ideale per diventare capitale del nuovo regno. In circa un secolo, da che era tornata la piccola cittadina sulle sponde del Tevere della sua origine, diventa la Roma di oggi capitale di un paese alla ricerca di una nuova identità. Architetti di grande bravura danno nuova cornice alle meraviglie nascoste da secoli di incuria e decadenza e la rendono una delle più belle capitali europee. Questa Roma è quella che sta intorno a noi ancora e la sua bellezza ha resistito alle bombe naziste, al sacco dei palazzinari degli anni cinquanta ed ai corrotti&corruttori dei giorni nostri.

           Alle cose belle di questa Roma è dedicato il terzo tempo del programma di questo anno e vedremo il .palazzo Kock sede della Banca d’Italia, il quartiere della Garbatella; l’area che circonda piazza Bologna e quel che resta della “Dolce Vita” nei pressi di via Veneto.

Come sempre le nostre visite o passeggiate saranno guidate da Isabella Botti, Marco Ricalzone, Paolo Persichetti, Clemente Marsicola che abbiamo conosciuto ed apprezzato negli anni passati e non hanno bisogno di presentazione. Le new entry per le visite del programma di questo anno sono: Patrizia Ricci, architetto urbanista, attualmente assessore all’urbanistica del VII° Municipio, che per “mestiere” della Garbatella è profonda conoscitrice; Alessandro Mazza, storico dell’arte, specializzato in architettura che ha una particolare predilezione professionale per l’architettura romana del 900.

 

La novità di questo anno e che a grande richiesta prima di ognuna delle tre fasi del programma faremo un incontro a Lignarius a carattere introduttivo per avere, delle belle cose che vedremo nelle visite, il contesto storico \ artistico di riferimento senza la cui conoscenza capirne la “bellezza” è una scommessa persa in partenza.

 

 

ROMA IMPERIALE

 

OTTOBRE

18

giovedì 18 ottobre ore 18,00

Lignarius

la nascita dell’Impero

la figura di Augusto per alcuni “il grande baro”

racconto della famiglia Imperiale e luoghi di Roma collegati alla nascita dell’Impero

 (Marco Ricalzone)

OTTOBRE

28

 

 

sabato 27 ottobre ore 10,30

villa Adriana:

roma imperiale fuori porta

(Isabella Botti)

NOVEMBRE

10

sabato 10 novembre ore 10,30

terme di Caracalla:

 una giornata alle terme

(Marco Ricalzone)

 DICEMBRE

1

 sabato 1 dicembre ore 10,30

oratorio di s.Silvestro e ss quattro coronati

i giochi dei romani:

(Marco Ricalzone)

FEBBRAIO

1

sabato 2 febbraio ore 10,30

fori imperiali:

i fori dopo i fori

(Marco Ricalzone)

   

 

 

 

LA ROMA DEI PAPI

 

 

GENNAIO

17

giovedì 17 gennaio ore 18,00

Lignarius

La roma dei papi:

dalle bellezze sublimi del rinascimento

alle sorprese geniali del barocco

(Clemente Marsicola)

GENNAIO

19

 

 

sabato 19 gennaio ore 10,30

palazzo della cancelleria ;

il rinascimento del 400

(isabella botti)

FEBBRAIO

2

sabato 2 febbraio ore ore 10,30

palazzi lateranensi :

il rinascimento del 500

(Isabella botti)

 MARZO

9

sabato 9 marzo ore 10,30

s.m.della pace, s.carlo al corso, ss. luca e martina

sulle orme di Pietro da Cortona:

(Paolo Persichetti)

MARZO

16

sabato 16 marzo ore 10,30

castel s.angelo

segrete&segreti

 (Isabella Botti)

MARZO

23

sabato 23 marzo ore 10,30

campo marzio:

 il “vizio nefando” nella Roma di Michelangelo e Caravaggio

(Marco Ricalzone)

MARZO

30

sabato 30 marzo ore 10,30

rione monti

s.Caterina a Magnanapoli, s.Andrea al Quirinale , ss.Domenico e Sisto

(Paolo Persichetti)

   

 

 

 

ROMA CAPITALE

 

APRILE

11

 

giovedì 11 aprile ore 18,00

Lignarius

Espansione urbana di Roma Capitale: dalla città ottocentesca alla città dei centri commerciali

 (Alessandro Mazza)

APRILE

20

sabato 20 aprile ore 10,30

piazza bologna:

 urbanistica degli anni 30

 (Alessandro Mazza)

MAGGIO

4

sabato 4 maggio ore 10,30

via veneto:

la dolce vita degli anni 60:

Hotel Ambasciatori Palace, Ministero dell’Industria

 (Isabella Bottti)

MAGGIO

11

sabato 11 maggio ore 10,30

borgata Giardino:

cose buone del “ventennio” alla Garbatella

 (Patrizia Ricci)

 

MAGGIO

25

sabato 25 maggio ore 10,30

palazzo Kock

la Banca d’Italia

( guida della Banca))

   

 

 

 

 GITE FUORI PORTA E MOSTRE

 

           Come tutti gli anni faremo, con la guida di Stefano Nespoli, la visita al Mercato di Arezzo domenica 2 dicembre e al Mercanteinfiera di Parma giovedì 28 e venerdì 29 febbraio. Il Mercanteinfiera è la più importate mostra mercato dell’antiquariato italiana ed è un’occasione unica per fare una full immersion nell’ attuale contesto artistico e commerciale dell’antiquariato italiano.

 

           Le mostre, che visiteremo con la guida di Isabella Botti, non hanno ancora temi, date e location pubblicizzate per cui non è possibile programmarle. Appena saranno pubblicizzate le inseriremo nel nostro programma di visite. Per l’esperienza degli anni scorsi faremo queste le visite il venerdì pomeriggio.

 

 

 

 L’ADESIONE

 

Uno dei motivi per l’adesione al Circolo dovrà essere l’ interesse per l’arte e l’antiquariato e soprattutto il desiderio di condividerlo con altri. A tale fine il Circolo offre:

- un programma di visite guidate a mostre, musei, siti

- due spazi ( laboratorio di restauro mobili, laboratorio di ebanisteria) all’interno della sede di via Mecenate e separati dagli altri spazi dedicati ai corsi.

- un corso di ebanisteria

L’adesione darà diritto alla partecipazione a tutte le attività promosse dal Circolo e la frequentazione della sede.

 

Un altro buon motivo per l’adesione è contribuire (con le quote sociali, donazioni, lavoro volontario) a realizzare corsi di formazione professionale destinati a persone socialmente svantaggiate. A tal fine Lignarius da anni organizza corsi di Sartoria e Ebanisteria a cui partecipano gratuitamente persone di tutte le età e provenienza con l’unica discriminante del “grave disagio sociale”.

 

SPAZI DEDICATI: LABORATORI DI RESTAURO E EBANISTERIA

 

 Il Circolo ha spazi separati dai laboratori dedicati ai corsi ed è il contesto in cui i soci potranno svolgere le attività sociali. La frequentazione dei laboratori avrà come limitazioni di orario quelle di apertura e di chiusura della sede di Lignarius. Nei laboratori di restauro mobili e di ebanisteria potranno essere svolte lavorazioni con l’unico vincolo della sicurezza personale e degli altri soci. Pertanto sarà vietato svolgere attività che producano qualunque tipo di emissione nociva ( odori, rumori, gas,ecc). I locali disporranno di attrezzature comuni di base (tavoli, arredi) e ciascun socio disporrà di un spazio personale in cui riporre i propri attrezzi. I materiali di consumo corrente verranno acquistati con una cassa comune trimestrale.

 

ATTIVITA’ SOCIALI

 

Le attività sociali a cui i soci potranno partecipare consisteranno in:

visite a mostre, musei e siti secondo un programma definito all’inizio dell’anno.

incontri su temi relativi alla fruizione di beni culturali

corso di ebanisteria riservato ai soci di 3ore a settimana da Ottobre a Giugno.

 

QUOTE

 

Le quote per l’iscrizione al circolo sono .

200,00 € per i soci ordinari

150,00 € per gli allievi dei corsi Lignarius

150,00 €. per i partner dei soci ordinari

1300 € per i soci che frequentano il Laboratorio di restauro mobili

I soci che volessero partecipare alle altre attività organizzate da Lignarius potranno beneficiare di uno sconto del 5% sugli importi previsti come prezzo di tali iniziative. Tale importo andrà a cumularsi ad altri eventuali sconti previsti da Lignarius per gli allievi.

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

PROGRAMMA 2017/2018

 

Questo anno, come  gli anni passati,  il Circolo Amici di Lignarius organizza le attività sociali sulle  aree   che   si sono dimostrate di particolare  interesse per  chi, come la maggior parte dei soci,   apprezza l’arte e la storia di Roma, che dell’arte è uno scrigno senza uguali al mondo.

Le aree sono:

 

v  Storia dell’arte: la bellezza degli opposti

v  Archeologia:  angoli e reperti di  Roma antica

v  Fuori porta:  Viterbo, Bologna, Città di Castello,  Parma, Arezzo

v  Ebanisteria: Corso di base

 

Tutti gli eventi organizzati dal circolo sono  gratuiti per i soci fatti salvi il costo dei biglietti di ingresso ai musei e di viaggio per gli eventi “fuori porta”.

 

LA BELLEZZA DEGLI OPPOSTI

 Questo anno la proposta è di cercare di capire un altro aspetto della bellezza delle opere d’arte, un po’ meno dibattuto di quelli a cui abbiamo  dedicato le nostre visite negli anni scorsi e  parte dalla frase che spesso si sente dire in giro secondo cui “gli opposti si attraggono”, quasi che fossero come i poli di una calamita.  Siccome la funzione della bellezza  è  attrarre e  l’arte  ne è lo strumento  qualche riflessione lo merita  in più con l’aiuto di visite dedicate  ad esplorare questa duplicità 

Le opere d’arte non sfuggono  a questa regola  e molte sembrano celebrarla mettendo  nella stessa scena Diavoli e Angeli, Vecchi e Giovani, Uomini e Donne, quasi che l’artista ne volesse esaltare il reciproco effetto estetico. Se poi si  va all’arte  moderna più popolare che è  la moda o la  gastronomia  gli opposti diventano clamorosi  e capire come possano essere accolti nella stessa categoria diventa  una sfida.

La questione della bellezza è complicatissima e da sempre ha appassionato i filosofi. I risultati delle loro opinioni purtroppo non  dissolvono i dubbi. Non resta che la strada dell’esperienza per cercare di capire perché opere tanto diverse sono considerate  dagli storici dell’arte  meritevoli  di essere esposti all’ammirazione di tutti. Nel passato i nostri antenati hanno dovuto assorbire lo shock   confrontando le Madonnne di Raffaello  con quelle di  Caravaggio, e si sa come è finita;  ai giorni nostri non si ancora fatto pace con l’ arte moderna  confrontando il sole di Monet e lo spazio di Fontana.   È duro a morire il pregiudizio che bellezza e  arte siano sinonimi e che la bravura di un artista si misura sulla capacità di fare cose che la gente normale non sa fare. Forse se cambiamo modo di guardare, il mondo in genere e le opere d’arte in particolare, potremo  allargare la mente e svegliare il piacere che l’arte deve obbligatoriamente dare. Se no  a che serve?  

 

OTTOBRE

7

SABATO

Sabato 7 ottobre ore 10.30

L’ANTICO E IL MODERNO

L’antico: Ostia Antica

(Isabella Botti)

 

OTTOBRE

28

SABATO

Sabato 28 ottobre ore 10.30

L’ANTICO E IL MODERNO

Il moderno: Galleria di arte moderna

(Isabella Botti)

 

NOVEMBRE

25

SABATO

Sabato 25 novembre ore 10.30

IL MASCHILE E IL FEMMINILE

Il femminile: Raffaello

Il maschile:  Michelangelo

Musei vaticani

(Isabella Botti )

 

 

  

GENNAIO

20

SABATO

Sabato 20 gennaio  ore 10.30

MITO E SCIENZA 

Palazzo Spada e Consiglio di Stato

(Isabella Botti)

 

FEBBRAIO

17

SABATO

Sabato 17 febbraio ore 10.30

IL MUSEO E LA STRADA

Il museo: Centrale Montemartini

(Isabella Botti)

 

MARZO

17

SABATO

Sabato 17 marzo  ore 10.30

IL MUSEO E LA STRADA

La strada: Tormarancia

(Isabella Botti)

 

APRILE

7

SABATO

Sabato  7 aprile  ore 10.30

CLERICALE E ANTICLERICALE

 Vittorino e Santa Maria dell’Aracoele

(Paolo Persichetti)

MAGGIO

5

SABATO

Sabato 5 maggio 8.00

L’APPARENZA E LA  MATERIA

Piero della Francesca e Alberto Burri

Città della Pieve e Città di Castello

(Clemente Marsicola)

 

 

 

 

FUORI PORTA

  Come tutti gli anni organizzeremo delle gite e dei brevi viaggi per partecipare ad eventi o per visitare siti particolarmente interessanti.  Le mete fuori porta di questo  anno  sono città che ospitano  eventi o opere che meritano il sacrificio di uno spostamento in treno, in autobus o in macchina. Per le mete vicine  gli  spostamenti  saranno dalla mattina alla sera,   per evitare i pernottamenti e le cene che aggiungerebbero al costo del viaggio il costo del soggiorno.  Per   Parma,   dove la visita al Mercanteinfiera richiede almeno  due giorni, dovremo prevedere oltre al viaggio una notte in albergo e una cena.

 

DICEMBRE

3

SABATO

Sabato 3 dicembre  ore 11.00

AREZZO

Mercato dell’antiquariato

(Stefano Nespoli)

GENNAIO

13

SABATO

Sabato 13 gennaio ore 8.00

VITERBO

Viterbo  e Bomarzo

(Clemente Marsicola)

 

MARZO

1-2

GIOVEDI’

VENERDI’

Giovedi  1, Venerdi 2 marzo

PARMA

Mercanteinfiera

(Stefano Nespoli)

 

APRILE

21

SABATO

Sabato 21 aprile  ore 11,00

BOLOGNA

I Carracci e non solo

(guida locale)

 

 

 

ROMA INSOLITA

 Lo spirito del programma è di cercare oltre il reperto i significati sociali  di cui il reperto è testimonianza. Come per gli anni passati,   oggetto del programma saranno luoghi e reperti della storia di Roma  Il programma avrà l’obbiettivo, come per gli anni passati, di  andare oltre il “solito” giro per siti archeologici, generalmente  legato al  periodo imperiale , per avventurarsi in periodi  meno noti ma di grande interesse storico

Le visite, compatibilmente con le date degli altri eventi organizzati dal Circolo,  verranno organizzate orientativamente il  sabato mattina  con appuntamento  all’ingresso del sito alle 10,30

tranne  le Terme di Caracolla  per approfittare dell’ingresso gratuito che questo sito prevede  la prima domenica del mese.

  

OTTOBRE

1

DOMENICA

domenica 1° ottobre 2017  ore 10,30

LE TERME DI CARACALLA

(Marco Ricalzone)

NOVEMBRE

11

SABATO

sabato 11 novembre 2017 ore 10,30

S. MARIA IN CAPPELLA A TRASTEVERE

(Marco Ricalzone)

 

DICEMBRE

16

SABATO

sabato 16 dicembre 2017 ore 10,30

VILLA FARNESINA

(Marco Ricalzone)

 

FEBBRAIO

10

SABATO

sabato 10 febbraio 2018 ore 10,30

DOMUS DI PORTA MARINA

(Marco Ricalzone)

 

MARZO

24

SABATO

sabato 24 marzo 2018 ore 10,30

IL CIMITERO ACATTOLICO

(Marco Ricalzone)

 

APRILE

28

SABATO

sabato 28 aprile 2018 ore 10,30

UNA PASSEGGIATA SULL’AVENTINO

(Marco Ricalzone)

 

 

 



 

 

 

 

 


--------------------------------------------------------------------------------

Sabato 6 maggio ore 10,30

Roma insolita

Il cimitero acattolicio

(Marco Ricalzone )

-----------------------------------------------------------------------------------------

Sabato 13 maggio 10.30

La bellezza delle religioni monoteiste: Cattolici

S. Maria della Vittoria, Chiesa dei Cappuccini, Santa Susanna

(Paolo Persichetti)


 

 

 

 
 
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

anni precedenti

 

 

Storia dell’arte

Il programma dedicato alla bellezza  avrà come tema il Settecento. Questo secolo merita un’attenzione particolare perché è stato  lo scenario temporale  della grande  svolta. La storia, la storia dell’arte  e  di conseguenza  la storia della bellezza hanno cambiato  radicalmente registro. I popoli europei cambiano classe dirigente, l’arte  si prepara ad abbandonare il verosimile come canone estetico indiscutibile,   la bellezza  abbandona la finalità  decorativa e vira sull’emozione  come criterio estetico sovrano.  In  questo secolo  la luce della ragione illumina  la visione del mondo e delle cose. Se il Medioevo era stato  mistico e cupo e il Rinascimento umano e coloratissimo, il Settecento   è il secolo  illuminante per le  menti e rivoluzionario per le classi sociali.  

  • Sabato 28 Novembre:   Palazzo  Doria  Pamphilj
  • Venerdì 4 Dicembre      I rami di Piranesi al Palazzo della  Calcografia
  • Sabato 16 Gennaio        Palazzo Corsini 
  • Sabato 7 Febbraio         Le Chiese del settecento 
  • Sabato 19 Marzo           Trinità dei monti,  Maddalena,  piazza S.Ignazio  
  • Sabato 9 Aprile              Il settecento a palazzo Barberini  

 


Gite e viaggi fuori porta

Il privilegio di vivere a Roma non deve farci sacrificare il resto del “Bel Paese”. Come tutti gli anni organizzeremo delle gite e dei brevi viaggi per partecipare ad eventi o per visitare siti particolarmente interessanti.  Le mete fuori porta di questo  anno  sono città che ospitano  eventi o opere che meritano il sacrificio di uno spostamento in treno, in autobus o in macchina. Per le mete vicine  gli  spostamenti  saranno dalla mattina alla sera, per   Parma,   dove la visita al Mecanteinfiera richiede almeno  due giorni, dovremo prevedere oltre al viaggio una notte in albergo e una cena. 

  • Sabato 17 ottobre :        L’Aquila  Il restauro difficile di  S.Maria  di Collemaggio
  • Domenica 6 dicembre:   Arezzo  Il  mercato dell’ antiquariato e Piero della Francesca  
  • Sabato 23 gennaio:        Pompei  Gli scavi 
  • Giovedì 25,26 febbraio   Parma  Il mercante in fiera 
  • Sabato 2 aprile               Duomo di Orvieto, Civita castellana, Viterbo, Capranica 
  • Sabato 14 maggio           Anagni  La cattedrale, il palazzo di Bonifacio 

 


Roma medioevale e non solo

Lo spirito del programma è di cercare oltre il reperto i significati sociali  di cui il reperto è testimonianza. Come per gli anni passati,   oggetto del programma saranno luoghi e reperti della storia di Roma  Il programma avrà l’obbiettivo di  andare oltre il solito  giro per siti archeologici, generalmente  legato al  periodo imperiale  per avventurarsi in periodi  meno noto ma di grande interesse storico.

  • Giovedì 19 novembre:   Dal reperto al museo storia di un restauro archelogico
  • Sabato  21 Novembre:   Dall’isola tiberina al Ghetto medioevale 
  • Sabato  12 Dicembre:     I Fori dopo l’impero 
  • Sabato  16 gennaio:       S.Paolo fuori le mura: la basilica,il chiostro e l’area 
  • Sabato 13 febbraio:       Il museo nazionale Roma
  • Sabato 12 marzo:           S.Lorenzo fuori le mura la basilica e il chiostro
  • Sabato 30 aprile:            Il Palatino

 


Corso di ebanisteria

Come tutti gli anni, ogni venerdì dalle 10,30 alle 13,00 ,a partire dal 13 novembre,  si terrà nei laboratori di Lignarius un corso base di Ebanisteria riservato ai Soci del Circolo. La partecipazione è gratuita  e riservata ai  soci del Circolo Amici di Lignarius.

  • Venerdì 13 novembre   Gli strumenti e le tecniche:  (R.Trepiccioni)
  • Venerdì  20 novembre  Il disegno:  (G.Giannetti)
  • Venerdì 27 novembre   Incastri a tenone&mortasa: realizzazione  (P.Carelli)
  • Venerdì 4 dicembre      Incastri a coda di rondine : realizzazione ( G.Giannetti)
  • Venerdì 11 dicembre    Accoppiamento e aggiustaggio  (P.Carelli)
  • Venerdì  18 dicembre   Accoppiamento e aggiustaggio (P.Carelli)
  • Venerdì 15 gennaio      Chimica elementare per aspiranti ebanisti  (T.Nocerino)
  • Venerdì 22 gennaio      Modanature  a intaglio: legni appropriati  e attrezzi(P.Carelli)
  • Venerdì 5 febbraio       Modanature  a intaglio: disegno e sgrossatura (P.Carelli)
  • Venerdì 12 febbraio     Una mattina a bottega (  Ennio Di Carmine ))
  • Venerdì 19 febbraio      Decorazioni a intarsio:  disegno e piallacci appropriati (P.Carelli)
  • Venerdì 26 febbraio      Decorazioni a intarsio:  realizzazione (P.Carelli)
  • Venerdì 4  marzo          Montaggio e incollaggio(P.Carelli)
  • Venerdì 11 marzo         Montaggio e incollaggio (P.Carelli)
  • Venerdì 18 marzo         Finitura: Stuccatura, mordenzatura,  (P.Carelli)
  • Venerdì 25 marzo         Finitura:  lucidatura (P.Carelli)

 

 

L’orario delle lezioni è dalle 10,30 alle 13,00

La partecipazione è gratuita per i soci del Circolo Amici di Lignarius  

 

 

 

 
  QUICK LINK   CONTACT INFO:    
 

Home

  Lignarius      
  Contact   Siamo aperti tutti i giorni da Lunedi al Giovedi dalle ore 10.00 alle ore 19.30      
  About   Il Venerdi dalle 10,00 alle 19.00.      
      Email:      
      Tel. 06.48.85.079      
        G&C - together